banchetto
Organization

Un banchetto coi fiocchi

  • 8 settembre 2016

Il luogo del rinfresco deve essere scelto seguendo alcune semplici regole:

  • assicuratevi che lo spazio sia adeguato al numero di invitati, in modo da agevolare gli spostamenti tra i tavoli;
  • controllate che la location abbia un ampio parcheggio, per evitare dei disagi agli ospiti;
  • verificate l’illuminazione del locale; per il giorno sceglietelo con ampie finestre, per la sera controllate che le luci non siano troppo tenui.

Date importanza al paesaggio: una vista piacevole aiuterà sicuramente a creare una bella atmosfera, così come un locale arredato con gusto e nei particolari. La scelta del luogo è strettamente legata anche al tono che volete darete al ricevimento. Ecco alcune proposte:

Ville

perfette per i ricevimenti di giorno, indicate per matrimoni eleganti, di solito hanno giardini e parchi, ideali come sfondi per le foto, nella bella stagione possono essere utilizzate per gli aperitivi.

Cascine

vengono scelte quando il rito è celebrato in una chiesetta di campagna, indicate per cerimonie con toni meno formali, solitamente vengono proposti menù rustici, ma non per questo meno curati.

Castelli

perfetti per i ricevimenti serali, in grado di offrire atmosfere suggestive e irreali (sembrerà di vivere in una favola).

Ristoranti

consigliati per ricevimenti tradizionali, in grado di offrire proposte adatte a tutti i budget.

Rinfreschi all’aperto

ideali per ricevimenti con molti invitati, da scegliere nella stagione estiva, caratteristici per il rinfresco al buffet e l’assenza di posti fissi a sedere (ci sono solo tavoli di servizio), il menù solitamente risulta molto ricco, con aperitivo, antipasti caldi e freddi, varie portate che si susseguono sul tavolo del buffet, vini e bevande diverse, torta nuziale, dolci e frutta fresca. È utile predisporre un riparo per eventuale cattivo tempo o eccessivo caldo; in questo caso particolare la sposa non ha l’obbligo di distribuire i confetti, ma li dispone in vassoi d’argento a disposizione degli ospiti.

Sale

di un grande albergo per un ricevimento ricercato ed elegante; di un ristorante per pranzi tradizionali; in un palazzo storico per avere un atmosfera classica, indicato in inverno; loft (spazio alternativo) se non si desidera un ricevimento tradizionale.

Se scegliete di fare il rinfresco in un albergo o in un ristorante, fate attenzione alla privacy (qualcuno potrebbe intrufolarsi alla vostra festa) e soprattutto controllate il rumore: può accadere che nel giorno del vostro ricevimento si svolgano altri pranzi di nozze e l’eccessivo frastuono delle diverse feste potrebbe infastidire gli invitati.

Qualunque sia il locale che avete scelto, stipulate un contratto con il proprietario dove dovrà essere specificato tutto ciò che è compreso, le modalità di pagamento, i termini in caso di disdetta e se l’IVA è compresa nel prezzo. Ricordatevi di farvi dare preventivamente una copia del contratto per studiarla bene prima di firmare.

Catering

Quando trovate un locale che vi piace, ma non vi soddisfa la cucina, potete affidarvi ad una società di catering che si occuperà del servizio. Informatevi se nel prezzo pattuito sono comprese tovaglie, tovaglioli, bicchieri, posate, piatti, l’affitto di tavoli e sedie, la torta nuziale e il vino, o se è necessario un costo aggiuntivo.

Informatevi anche:

  • sul tipo di servizio che offrono (buffet, cena, pranzo, ecc…),
  • quali piatti sono più indicati, in relazione al vostro budget e agli ospiti, se forniscono addobbi floreali, decorazioni e musica,
  • sul tempo di preparazione dei tavoli e degli addobbi, se ci sarà un responsabile presente durante il ricevimento che si occuperà esclusivamente del vostro rinfresco, se la torta nuziale viene fornita dalla ditta, se la pulizia finale rientra nelle loro competenze.

 

Torta

La torta oggi rappresenta la chiusura, in modo romantico, dei festeggiamenti. In Italia è stata introdotta questa usanza a partire dagli anni Cinquanta, ma la vera origine è anglosassone e risale alla fine del 1800. Non ci sono regole prestabilite su come deve essere la torta; l’importante è sceglierla leggera, bella e della migliore qualità. Solitamente è consuetudine farla:

  • di grandi dimensioni, anche a base di frutta, ad un solo piano,
  • su due piani, con in cima la tradizionale statuina degli sposi,
  • a più piani, con dei cilindri che vanno dal più grande al più piccolo (tipica dei paesi anglosassoni).